Buongiorno!
Banner




Ricordate!
"L'uomo è nato per vivere, non per prepararsi a vivere" - Boris Pasternak
Archivio
Categorie
Statistiche blog

... ma non dimentico le 398.200 visite raccolte sull'ormai defunta piattaforma Splinder da settembre 2007 a gennaio 2011! Un grazie a tutti i visitatori! :-)

postheadericon Dio

Mi piace riportare qua, come nuovo post, un commento che ho lasciato sul blog capehorn.splinder.com/, dell’omologo proprietario, in occasione di un suo accorato e molto profondo post sul tragico evento dell’ultimo terremoto. Vi invito tutti a leggere anche tale post.

occhio-DioPotremmo scrivere mesi sull’argomento “dio”, anni anzi. D’altronde lo fanno da millenni senza arrivare ad una conclusione univoca, perche’ dovremmo arrivarci noi?

Io posso solo dire quale e’ il mio personale concetto di Dio oggi, senza nessuna pretesa che tale visione sia condivisa da altri, e in che cosa sbaglia chi si chiede “dov’e’ Lui’” quando capita qualche tragedia personale o collettiva. D’altronde perfino io ho scritto “oggi” perche’ ho cambiato gia’ idea diverse volte lungo il mio percorso e, spero, ancora la cambiero’ in futuro. Perche’ in fondo… mi piacerebbe credere in un Dio che sia piu’… umano e benevolo, una sorta di papa’ o di mamma, insomma :-)

Parco nel verde della foschia mattutinaDio oggi per me e’ l’Universo, la Natura, l’Energia che tutto pervade e tutto forma. Da li’ veniamo, di essa siamo costituiti, ad essa torneremo. In fondo non vedo una grossa spaccatura con le varie antiche scritture sparse in ogni parte del mondo, ne’ con l’idea alla quale la scienza, a poco a poco, si sta avvicinando.

In questa visione Dio non e’ “personale”, non e’ “umano”, non e’ nemmeno benevolo o malevolo.

Dio e’, e basta. A lui, la Natura, interessa solo una cosa: l’evoluzione di se’ stesso, ovvero dell’universo e di cio’ che lo compone. In quest’ottica, i singoli componenti sono “sacrificabili” in nome dell’evoluzione dei sistemi piu’ grandi.

L’ho scritto molte volte: se non esistesse la morte… come potremmo esistere noi? Come avrebbe potuto, e come potrebbe, svilupparsi l’evoluzione? Le prime cellule sarebbero durate per sempre, sarebbe rimaste sempre uguali. Solo attraverso la loro riproduzione e morte, le nuove cellule, un pochino migliori, avrebbero potuto prenderne il posto.

Se non fossero esistiti i terremoti, il pianeta non solo non avrebbe la forma che ha, ma probabilmente nemmeno esisterebbe. La terra non e’ sempre stata cosi’, all’inizio era ben diversa, una palla di fuoco in cui la vita non avrebbe mai potuto esistere. Essa si e’ evoluta, e anche i terremoti hanno fatto parte della sua evoluzione… a discapito di chi la abitava.

cappella_sistinaQual e’ allora l’errore dell’uomo, un errore che si perpetua da migliaia di anni? Semplice: credere di essere la creatura per cui l’universo tutto e’ stato creato. Una visione spropositatamente egocentrica, di una ingenuita’ che definire infantile dovrebbe far sorridere di tenerezza :-)

Eppure ce la propinano ancora oggi, continuamente.

Certo che l’uomo puo’ prendersela con Dio allora: e’ reo di averlo creato e poi abbandonato.

Ma se mettiamo l’uomo nella posizione che gli spetta… tutto torna: un essere semplicemente sacrificabile. Come tutto il resto che c’e’ al mondo.

Ma almeno un vantaggio l’uomo ce l’ha: ha la consapevolezza di se’ stesso, di cosa sta attorno a lui. L’uomo puo’ capire le leggi che regolano l’universo, o meglio, che l’universo stesso ha creato lungo la sua evoluzione.

Cosi’ facendo, forse, puo’ arrivare molto, molto lontano.

indiano_pellerossaGli Antichi, di qualunque parte del mondo fossero, non facevano l’errore dell’uomo “moderno”: essi temevano la Natura, essi non pensavano di essere superiori alle altre creature, ma di essere semplicemente parte di loro.

L’Antico aveva rispetto per la Madre Terra, timore di cio’ che vedeva accadere attorno a lui, si sentiva – giustamente – piccolo e insignificante. Ma tale visione lo rendeva piu’ grande degli egocentrici uomini moderni. Perche’ comportava umilta’, non superbia. Perche’ lo portava ad essere CON la Natura, non a volerla sfruttare e dominare in un delirio di onnipotenza.

Quando vedo certe alte figure religiose e ascolto le loro parole… be’, mi viene in mente Qualcuno che disse “perdonali, perche’ non sanno quello che fanno.”

Paradossale, eh? Loro che dovrebbero esserne i rappresentanti ;-)

Si narra che per il mondo vaghi ancora oggi qualche antico alchimista che, scoperta la “pietra filosofale”, divenne immortale. Be’… se cosi’ fosse, non ci sarebbe riuscito perche’ “fu miracolato”, ma perche’ capi’ “come funziona Dio”.

E in fondo e’ cio’ che anche la scienza e le genuine correnti spirituali si propongono di fare.

Ed ora scusatemi: vado orgogliosamente a ritirare la mia scomunica al Vaticano! :-P

Vaticano

79 Commenti a “Dio”

  • BISOGNA PUR CREDERE IN QUALCOSA…CREDO SIA PIU’ O MENO COME CREDERE NELL’AMORE..A PARER MIO è UNA NOSTRA ILLUSIONE, è COME CERCARE RIFUGIO PER NON MORIRE…SCAPPARE ,COME QUANDO LA SCOSSA DI TERREMOTO CI HA COLPITI NEL SONNO…PAURA TANTA
    MA ANCHE LA NATURA HA UNA DIGNITA”DA DIFENDERE E A VOLTE CI SVEGLIA CERCANDO DI FARCI CAPIRE CHE NON SIAMO PADRONI MA SOLO OSPITI…E DOBBIAMO DEL RIPSPETTO PER QUELLO CHE NON CI APPARTIENE…MA AHIME” CI SENTIAMO TROPPO SUPERIORI PER CAPIRE , SE SOLO CI FERMASSIMO UN SECONDO BASTEREBBE DAVVERO POCO AD ASCOLTARE AD OSSERVARE
    FORSE SI CAPIREBBE PIU’ DI QUANTO SI POSSA IMMAGINARE….IO CREDO CHE QUALCOSA ESISTA, NON PUO’ ESSER VENUTO TUTTO DAL NULLA, TROPPO PERFETTA PER ESSERSI CONCEPITA DA SOLA… ALMENO VOGLIO E DEVO ILLUDERMI CHE DOPO VENUTO GIU’ IL SIPARIO NON CI SIA SOLO BUIO… SAREBBE DAVVERO TRISTE….MA PER ORA NON VOGLIO PENSARCI….LA TERRA è COME UN FIGLIO NON CI APPARTIENE E PERTANTO BISOGNA AMARLA E RISPETTARLA.. …PHASES…

  • Io vengo proprio da lì e perciò ti avevo già letto.
    Non posso che ripetermi:
    “E in principio l’uomo creò Dio.”



  • Ti ho letto molto attentamente e concludo che ognuno di noi crede nel proprio Dio nel bene e nel male…
    E mi sa tanto che ti accompagnerò in quel di Vaticano….
    Buon sabato Wolf…
    bacio**
    Anna..

  • Ho sempre avuto una grande fede,ho sin da ragazzina avuto diverse crisi esistenziali, religiose perchè quello che mi veniva passato non lo assorbivo semplicemente , ma lo filtravo e lo confrontavo con quello che vedevo.Crescendo ho sviluppato un mio concetto di Dio che è per me Costante Presenza ovunque, non lo vedo come qualcuno che regola leggi ,dà o toglie, ma semplicemente come Amore e consapevolezza capace di cambiare l’uomo e la sua esistenza.No so, credo che Dio sia in noi, nei pensieri che creiamo e trasformano, nei gesti che cambiano le realtà,è un’energia potente e positiva percepibile da chiunque guardi anche senza occhi e ascolti senza orecchie, è la Forza che l’uomo ha dentro sè di modellare la vita e farsi modellare.Io all’età di 42 anni lo sento forte in ogni cosa che respiro. Non so se mi sono spiegata, è dentro e fuori..
    Buon fine settimana caro Wolf
    un abbraccio pieno di Primavera :) ))

  • Come dici tu ci sarebbe da parlare per anni e non ne verremmo a capo…
    Io come credente trovo non del tutto condivisibile ma pienamente rispettabile quanto affermi.
    Nel mondo c’è troppo male, creato o dagli uomini o dalla natura per pensare a divisioni tra gli “uomini di buona volontà” tra i quali penso possa annoverarti….
    Per me sei un compagno di vita (ehm ehm..non mi equivochino le tue ammiratrici…intendo uno che sul web mi fa compagnia ormai da più di due anni…) con cui è bello confrontarci, crescere insieme anche se talora su alcune cose la pensiamo diversamente…
    In questa ottica dubito che troverai la scomunica in Vaticano…i veri credenti sanno benissimo che per costruire un mondo migliore hanno bisogno anche di persone come te…

  • Condivido il commento n° 2 e aggiungo che Dio avrebbe più successo senza il clero. Adesso vengo con te a condividere la scomunica…faccio strada ;) )

  • Buon fine settimana Wolf e un caro abbraccio sincero
    A presto amico mio

  • x phases: ciao carissima :) Tenuto fermo che siamo d’accordo sull’essenza del discorso, ovvero sul rispetto per la natura, su alcuni singoli punti la vedo diversamente.

    L’amore e’ perfettamente coerente con il quadro della Natura: l’attrazione serve alla Natura affinche’ gli animali si accoppino e generino prole, cosi’ da proseguire e migliorare la specie; l’amore serve a creare l’ambiente migliore nel quale la prole possa crescere protetta. Una faccenda di evoluzione dunque, ma cio’ non significa che l’amore non sia reale, anzi…

    La Natura non cerca di svegliarci – come scrivevo, a Lei i singoli non interessano – semplicemente va avanti per la sua strada :) I terremoti non sono messaggi o vendette, sono parte della Natura. Anche se noi ci comportassimo perfettamente, i terremoti continuerebbero ad esistere.
    Siamo solo noi a dover svegliarci… ma tutto a nostro vantaggio ;)

    Credo anche io che qualcosa esista, Phases, o forse, come te, lo spero soltanto. Il mio post non affronta il tema della vita dopo la morte, esso e’ valido sia che l’aldila’ esista, sia che non esista.
    Certo, non credo in un aldila’ organizzato in gironi! :D

    Ultima precisazione: la Terra non e’ come un figlio, essa casomai, come hanno sempre cantato gli Antichi, e’ la Madre. I figli – irrispettosi – siamo noi! :D

  • x anne: eh si’. Se per Dio si intenda un ometto che ci guarda dall’alto… penso tu abbia ragione :D

    x Anna: io credo che sia necessariamente cosi’. Perfino il Dio di due ferventi credenti nella stessa fede, e’ certamente diverso.
    Come siamo diversi tra di noi, cosi’ la nostra visione di Dio non puo’ non essere “personale”.
    Buon sabato e bacio anche a te :)

  • x daphnee: anche se apparentemente il mio post puo’ dare di me l’immagine di uno che crede in un Dio piu’… pragmatico, diciamo :D in realta’ concordo pienamente con la tua visione. Il tuo Dio puo’ essere perfettamente il mio: Energia, Universo, Natura… chiamiamolo come vogliamo.
    In quanto all’amore… be’, c’e’ chi sostiene che l’amore e’ l’energia dell’universo: tutto percio’ e’ amore; la connotazione sentimentale che noi diamo a tale energia chiamandola amore, non e’ strana in fondo: i figli hanno sempre sentimenti verso chi li ha generati. Senza contare che se davvero siamo in realta’ fatti di questa stessa sostanza, dovrebbe essere normale una “compassione” (nel senso buddista del termine) verso ogni cosa che fa parte dell’Universo…
    Buon weekend anche a te, cara Daphnee :)

  • x affabile: anche io ho il massimo rispetto per i cattolici, eh, in particolare per quelli non “di facciata”, che temo non siano molti :D Certamente tu sei tra questi :)
    Credo che la base di ogni seria corrente spirituale, religioni ovviamente incluse, non possa che essere simile, perche’ se qualcosa e’ vera qua, non puo’ essere diversa, poniamo, in Tibet o in Arabia.
    Penso pero’ che quando l’uomo inizia a metterci troppo di suo… allora gli interessi e l’egocentrismo rovinano tutto. E cio’ e’ quanto accade, quasi sempre, nelle grandi religioni organizzate che, alla lunga, tendono ad andare alla deriva.
    Mi spiace dirlo, ma in molte delle cose che promulga la chiesa non vedo la mano di Dio, ma interessi di tipo ben diverso.

  • x Grizabella: e’ mia opinione che a Dio non interessi granche’ del clero (e spesso viceversa ahahah). Non voglio pero’ fare di tutta l’erba un fascio: le persone di buon cuore possono essere ovunque, anche tra loro. Per queste persone ho il massimo rispetto. Per chi predica bene e razzola male… un po’ meno :)

    x Lianne: grazie cara, buon fine settimana e un abbraccio anche a te! :)

  • No i cattolici non di facciata invece sono moltissimi fidati il fatto è che non fanno rumore, preferiscono lavorare in silenzio…
    Il problema che dici esiste io non lo nego, e infatti è responsabilità di ognuno che appartenga a una fede lottare all’interno della propria “organizzazione” (che brutta parola) con le parole ma soprattutto con l’esempio.
    Purtroppo oggi in Italia non c’è questa situazione…vedo solo che aumentano gli schieramenti contrapposti…e questo non fa bene né all’Italia né in generale al mondo intero.
    Se oggi ti capita leggi la bella intervista a Enzo Bianchi su repubblica in cui ho trovato uguale sentire…forse ne parlerò da me…ci devo pensare perchè come sai ogni volta che da me pronuncio la parola “chiesa” o “papa” c’è qualcuno che inizia a fare attacchi che non sempre rispettano una certa sensibilità di rispetto che tengo ad avere nel mio blog.

  • Personalmente non credo che le cose stiano cosi’… Dimmi, in percentuale sulla popolazione italiana… quanti vanno in chiesa regolarmente? Eppure e’ un precetto, non e’ cosi’? E quanti, soprattutto, vanno in chiesa convinti e consapevoli di cio’ che stanno facendo e seguendo? Certo, se vai la notte di Natale o in altre grandi occasioni sembrano tanti, non e’ vero? :)
    Siamo onesti, non arriveranno al 20%, e mi tengo mooolto largo.

    Il rispetto e’ di base, certo, pero’… chiediti come mai avviene questo. Ho visto fare certe cose e tenere certi comportamenti da gente di chiesa o che si definisce di chiesa per cui… non mi stupisce una conseguente reazione popolare.
    Basta nominare la cosiddetta liberta’ di fede. Il Dalai Lama lascia libero ognuno di seguire la propria confessione, anzi lo esorta a farlo, perche’ probabilmente e’ la confessione piu’ adatta ai costumi ed al territorio nel quale si e’ sviluppata. Se sei onesta, la chiesa cattolica dice ben altro, parla di unica vera confessione, di unico credo. Altro che liberta’ di confessione!
    La chiesa non “accetta”, non “condivide”, essa al massimo “tollera”. E questo, con tutto il rispetto che si puo’ avere, non mi pare un sano principio spirituale.
    Ovviamente condivido che lo scambio di opinioni e pareri debba essere moderato nei toni e nelle parole, ma il rispetto deve arrivare da entrambe le parti.
    Tu sembri sostenere che bisognerebbe cambiare le cose dall’interno, rimanendo cattolici. E perche’? Perche’ se io voglio essere Buddista, Musulmano, Zoroastriano o Panteista :D allora vuol dire che la mia e’ una reazione ad una organizzazione religiosa che non funziona? Io rispetto per tutti: cattolici, cristiani non cattolici, musulmani, buddisti, atei… Non faccio due pesi e due misure.
    Ognuno deve essere lasciato libero di seguire la propria ispirazione spirituale.

  • uhm, bel post complicato su Dio…d’altronde Dio è complicato:)
    ci penso sopra, ritorno poi per commentare meglio:)

  • Wolf era un esempio..”bisogna pur credere in qualcosa”!! c’è chi si attacca alla fede chi all’ amore e chi ad altro ….ma tutto potrebbe essere solo un illusione, fino a prova contraria “certa” ma certezze nessuno ne ha…in poche parole tenendo la mente impegnata non si pensa a quello che cmnq è e sara” il destino che unisce tutti indistintamente…cioè “la morte…phases…

  • Allora, andiamo con calma…

    1) 20%???? Nooooooo magariii!!!! Secondo me larghi larghi (Cioè intendendo chi vive seguendo sul serio le parole di Gesù) arriviamo massimo massimo a un 5%!!! Il che su una popolazione di 60 mln di persone significa 3.000.000 di persone che ammetterai non sono pochissime…
    Caro forse il problema della gerarchia cattolica è tutto qui…non voler accettare che oggi è minoranza, cosa che non era magari 40 anni fa quando la maggior parte dei cardinali e vescovi è diventata prete…allora si attacca a benefici che il potere politico le concede (vedi inique “sante alleanze” a cui spesso assistiamo) per mantenere l’illusione di contare ancora…e quindi generando, giustamente, ulteriore fastidio in chi non crede o crede in altro…e così il cane si morde la coda…più o meno era questo che diceva Enzo Bianchi che ti citavo, con parole migliori delle mie..

    2) scarsa tolleranza della Chiesa…io credo che la Chiesa cattolica a partire dalla Nostra Aetate, il documento del concilio che parla proprio del rapporto tra il cattolicesimo e le altre fedi nel mondo contemporaneo ha fatto passi enormi in questo….se ne hai la possibilità ti inviterei a leggere questo straordinario documento dove troverai parole di vivo apprezzamento per i frutti di bene nelle altre religioni.
    Papa Ratzinger ha poi voluto focalizzare quel che per lui è un aspetto fondamentale: sì tutte le fedi sono buone ma per i Cristiani quella vera è di Gesù…ma non saremmo più Cristiani in caso contrario!! Cioè pensare che Gesù è il figlio di Dio, morto in croce per la nostra salvezza, non è in contrasto con il credere che un maomettano, un buddista o un non credente se segue con il cuore i precetti fondamentali dell’etica che anche tu tante volte hai sottolineato, può essere una persona buona che costruirà un mondo migliore di cui tutti, a partire dai cristiani, hanno bisogno…

    3) Sulla tuo periodo “Tu sembri sostenere che bisognerebbe cambiare le cose dall’interno, rimanendo cattolici” Io penso che questo è il dovere di chi crede davvero nel cattolicesimo. Ovvio come dici anche tu che se qualcuno la sua strada la trova altrove liberissimo di farlo e proprio come dici tu “Ognuno deve essere lasciato libero di seguire la propria ispirazione spirituale”

    Ehm ehm…sul commento da me devo mica offendermi…Dici che invecchio e quindi posso espormi?? Guarda che io mi sento una ragazzina…;)))) Scherzo ovviamente…

  • L’uomo si ritiene misura di tutte le cose, ma non tutte le cose sono misurabili dall’uomo nello stato ordinario.
    Hai pienamente ragione quando dici che l’uomo ha una visione spropositamente egocentristica, basterebbe già cambiare questo per migliorare di molto l’umanità.
    Condivido in parte il tuo panteismo, ma in questo momento non ho le forze per affrontare l’argomento.



  • Mi voglio bene e ogni tanto mi dedico qualcosa….:-))
    Un bacione grande**
    Anna..

  • x morellina: ahahah ok, torna quando vuoi ;)

    x phases: questo in un certo senso ci chiede la Natura: vivere, non pensando al destino che aspetta tutte le creature :-/
    Un abbraccione Phases :)

  • Condivido pienamente questo post.
    E provo gli stessi sentimenti quando vedo e sento quegli alti prelati che… ecc ecc…
    E’ un argomento che mi fa molto arrabbiare e ne discuto spesso con le amiche, che oramai mi hanno tacciato di eresia: mi sa tanto che potremmo organizzare un pullman per il vaticano.
    ‘notte.

  • x affabile: il punto e’ che le parole di Gesu’ non sono le parole della chiesa di oggi, trovo :) Se fossero davvero le parole di Gesu’… non avrei niente da dire :)
    Io trovo invece molta ipocrisia in quell’ambiente.
    I passi avanti verso le altre confessioni… mi paiono passi solo “sulla carta”, ma naturalmente spero nei prossimi anni di essere smentito :)

    Nooooo, non volevo dire questo!! :D Volevo solo dire che col tempo si capisce che… se qualcuno vuole rompere, ti trova comunque e che, anzi, essere trasparenti in genere paga perfino di piu’.
    Sono sicuro che l’avevi gia’ letto ma… dai un’occhiata al mio post sulla Johari Window, lo trovi nella colonna di sinistra, sotto la voce “Psicologia” o tramite le “categorie” :)

  • x Kappadue: eh! Ma e’ una cosa difficile da cambiare, purtroppo ;)

    x Anna: eheheh fai benissimo! ;)
    Bacione :*

    x azalea: ahahah be’, al momento basta una macchinata, magari una monovolume a sette posti :D
    buonanotte :)

  • Sì io non nego che di ipocrisia ce ne sia tanta (per non dire di peggio…) infatti quello che dicevo è ogni fedele nel suo piccolo o grande che sia ha la responsabilità di far emergere lo splendore della propria fede.
    Anche fede laica, nell’uomo perchè no? Non è un po’ quello che fai tu?



  • Serena domenica Wolf…
    e carezzine ai tuoi micetti…
    Anna…

  • ciao mitivo wolf un mega bacio e un abbracio grande:)

  • x affabile: lascia stare la… fede laica :D Io di fede ne ho davvero poca, cara, “dubbio” e’ il mio modus vivendi ahahah :D
    Accetto cio’ che dici, e’ giusto, visto che e’ applicato a tutti, non solo ai cattolici.
    Molto piu’ delle parole servono gli esempi :)

    x Anna: grazie cara, buona domenica anche a te :)
    Vado subito a dar loro qualche carezzina! eheheh

    x belllissima: ciao cara, un bacione e un abbraccio anche a te! :)

  • Si potrebbe aprire un dibattito sai?
    Ma ..Wolf. In merito al terremoto e ancora molte altre catastrofi derivate dalla natura e orrori della cattiveria e follia umana…beh…ti dico che a volte nutro dei grossi dubbi su quest’entità chiamata Dio.
    Come qualsiasi comune mortale
    ..che si ritrova in esso e poi si smarrisce, perchè dubbi entrano in conflitto con certezze(o almeno così si pensava fossero), spero sempre e cmq di POTERMI RICREDERE…e forse perchè si sente
    anche il BISOGNO DI CREDERE
    di aggrapparsi ad una PREGHIERA
    in qualunque momento della vita
    se ne avverta l’esigenza.
    Ho smesso da tempo di credere nella chiesa ..nel clero e in quanti
    vantano di fanatismo che trabocca
    il + delle volte in una pseudo-dittatura(e nn sn parole è vero).
    Questo ..è quanto penso.
    Bacione Wolf^_^

  • Infatti, se leggi bene, il mio concetto di Dio e’ ben diverso da quello che comunemente si intende, di entita’ che tutto vede e tutto provvede.
    Sul resto… sfondi una porta aperta :D
    Bacione cara :)

  • utente anonimo:

    Caro Wolf, sto cercando qualcosa di tuo da mettere nel mio sito…Sì questo è un argomento coinvolgente che può scuotere le coscienze, sempre che si sia beninteso disposti all’ascolto interiore. Ben sappiamo che Dio non è solo un nome ma bensì è un tutto e per tutti che lo si voglia o no riconoscere e prima o poi la sua voce si farà sentire come per te, per me e per altri attraverso i molti segnali e i simboli iscritti per noi nella natura che, se vogliamo tradurre è pur sempre una forma di religione e credenza che vanta molti seguaci… perchè in sé rinchiude molte forme ma riconosciamolo tutte da interpretare per arrivare a quella famosa Quinta Essenza anche da te spesso citata e devo dirti ritrovabile, oggi come oggi, tramite anche un particolare studio e suggerimento astrale che di conseguenza può farci immetterci nel cammino della ricerca interiore Incuriosito?
    Ciao, ti aspetto sul mio sito
    Fer/
    PS. Mi sembra che alcune cose che ti ho detto tempo fa…si siano attualizzate o mi sbaglio?

  • x Fer: sai che puoi pescare dal qui quel che vuoi Fer, scegli pure.
    Non credo che Dio arrivi per tutti, anzi… Non credo che siano poi molti a cercarlo.

    P.S.: mmm… se ti dicessi che non mi ricordo, ti offenderesti? :D

  • Allora: diciamo che la mia personale visione di Dio – perchè cmq io credo che esista, al di là del fatto che non credo nella chiesa nel senso di istituzione e anzi la critico molto – si avvicina allla figura di Gesù Cristo. Ovvero, io lo vedo, un Dio che parla agli uomini, si avvicina a loro ed è come loro…non mi piace e non comprendo l’idea del Dio biblico, in fondo quasi distaccato dagli uomini, molto più punitivo che comprensivo, ecco:)
    La figura di Gesù Cristo mi ha sempre affascinata molto, penso che se lo incontrassi – in fondo magari è possibile… – lo seguirei:)
    Eppure non sono una persona religiosa nel senso comune del termine…:)
    Riguardo alla Natura, sono del tutto d’ìaccordo che bisogna rispettarla, ed amarla; e senza dubbio terremoti ed altre calamità sono eventi molto drammatici, ma del tutto naturali…la legge della selezione naturale é certamente valida anche per noi uomini, non è che sia valida solo per le specie animali o vegetali, coem ci piacerebbe credere:)
    Ovvero, credo che dovremmo imparare a vivere molto più in sintonia con la Natura…cosa che spesso non facciamo al giorno d’oggi, affacendati come siamo in mille altre cose, spesso secondarie, fra l’altro:)
    ah…piacerebbe anche a me, cmq, scoprire la “pietra filosofale”…ehehehehehe..caso mai, se conoscerai qualche antico alchimista, mandalo da me, così ci parlo;)

    Serena domenica, caro Wolf:))

  • Permettimi di stralciare questo passo dal tuo post:
    “Dio e’, e basta. A lui, la Natura, interessa solo una cosa: l’evoluzione di se’ stesso, ovvero dell’universo e di cio’ che lo compone. In quest’ottica, i singoli componenti sono “sacrificabili” in nome dell’evoluzione dei sistemi piu’ grandi.”
    Questa tua concezione naturalista di Dio non concorda ovviamente con quella della Chiesa, per la quale Dio è trascendenza. Io purtroppo non so spiegarne bene il concetto, ma sto leggendo Thomas Merton (La montagna dalle sette balze): un monaco trappista giunto alla conversione dopo un notevole travaglio interiore e lo trovo molto illuminante circa il concetto di Dio.
    Da letture medievali fatte arriva all’ idea di aseitas (cioè esistenza in virtù di se stesso, senza richiedere causa o giustificazione alla sua esistenza salvo quella che la sua natura è di esistere” Ego sum qui sum.
    Egli annota “Aseità di Dio – Dio esiste per Sè”
    E’ alquanto difficile, soprattutto fuori del contesto. Vedi che le prime tue parole “Dio è, e basta” collimano, ma Dio non è la Natura.
    Quanto al perchè del terremoto mi permetto di rimandarti al mio post del 17 Aprile dove riporto una News di Antonio Socci ,secondo me molto illuminante.
    Scusami questo lungo commento. Con stima. Paola

  • Non sono stata capace di interrompere il corsivo. Chiedo scusa.

  • jouy:

    Ciao, credo anch’io in qualcosa di simile. Ciao!

  • x morellina: la nostra visione e’ abbastanza simile :) Gesu’ e’ anche per me una figura primaria, figuriamoci :) Solamente… non e’ l’unica, e guarda caso anche le altre figure erano molto vicine alle creature (attenzione: non parlo solo di “persone”, ma di creature tutte) e… distanti dalle istituzioni, come in fondo lo era Gesu’ stesso ;)
    Il percorso dell’alchimista e’ molto complesso, non credo che una chiacchierata ti servirebbe a molto! eheheheh :D

  • x Paola: lungo il tuo commento? Ehm… forse dovresti scorrere i miei post e relativi commenti piu’ spesso! :D :D
    Scusa, ma io dove ho scritto che Dio, per il singolo, non e’ trascendenza? %-) Lo e’ eccome, e’ l’unico modo di “raggiungere Dio”. La figura cristiana a cui mi avvicino di piu’ e’ Meister Eckhart che, non a caso, venne tacciato di eresia e fu salvato dal rogo… solo dalla sua morte prematura :D
    Proprio perche’ Dio non e’ un “ometto lassu’”, che tutto ordina e tutto provvede, ma e’… uno e tutto, Dio e’ anche dentro di noi, Dio… siamo noi, cosi’ come lo e’ un animale, una pianta, un sasso.
    Qualcuno disse che avremmo potuto fare le stesse cose che faceva lui, e cose ancora piu’ grandi, non e’ cosi’? :) Ma non perche’ “qualcuno” ci indica e ci dice “vai”, ma piuttosto perche’, come ho scritto, capiamo proprio che Dio siamo noi stessi.
    Chiamalo Dio, Natura, Universo, Unita’, Budda, Allah, … come ti pare :) Le definizioni non mi interessano, servono solo per capirsi.
    Ciao cara e… grazie per il tuo “lungo” commento :D

  • x Jouy: be’, la mia visione, espressa cosi’ genericamente, e’ probabilmente la visione di molti :)
    Certo, dovessimo confrontarci punto-a-punto, differenze potrebbero uscirne, ma… gia’ l’unita’ di base e’ importante :)
    Ciao cara :)

  • La Santa Inquisizione nemmeno io ho potuto evitarla. Scomunicato e proposto alla pira già da tempo, attendo serenamente l’esecuzione della sentenza. Darwiniano convinto, agnostico per comodità. Concepire Dio, è un discorso prettamente personale. L’uomo è l’uomo caro amico, ed è diverso dal resto del disegno divino, ha appunto quella consapevolezza dell’essere che lo rende diverso e superiore ad ogni altra cosa, non dandogli comunque il diritto di usare ed abusare di quanto lo circonda, che và rispettato e difeso in quanto anch’esso è parte del divino disegno. Fare inoltre paragoni con gli antichi, è un tantino azzardato, c’è un progresso tecnologico, di cultura di usi e costumi, naturale, dal quale non possiamo prescindere. L’uomo primitivo cacciava per procurarsi il cibo, ammazzava ogni sorta di animale per il suo sostentamento.Oggi si fa lo stesso e nemmeno oggi è un delirio di onnipotenza, siamo solo sei miliardi di persone, qualcuna in più rispetto a qualche migliaio di anni fa. Questo per rendere il concetto. Ai tuoi post bisognerebbe far seguire dei foorum, i commenti non possono soddisfare la tua voglia di confronto e nemmeno la nostra voglia di dire. Darò seguito quanto prima a questo tuo pensiero anche dal mio blog per rendere piùpreciso ilmio pensiero in merito. Buona serata Wolf…

  • x ilmiomaestro: be’, inutile dire che non posso essere d’accordo :) Non ritengo affatto l’uomo diverso “dal resto del disegno divino” :) e se e’ vero che anche un tempo esso ammazzasse ogni genere di animale, almeno lo faceva perche’ non aveva alternative. Oggi le alternative ci sono. Tiri in ballo l’evoluzione tecnologica, ti rispondo: appunto, invece di usarla per evitare abomini, la si usa per provocarli ;)
    Ma qui mi fermo, eh! Accetto, ci mancherebbe, i pareri diversi, pure quelli che non condivido :)
    Buona serata anche a te! :)

  • jouy:

    Non so se hai mai letto il mio pensiero in merito.

    Penso che noi umani facciamo parte, come ogni altro essere vivente, di una catena alimentare. Non mi riferisco alle “scorie” del nostro corpo, ma alla potenzialità del nostro pensiero all’energia che il nostro cervello nel momento della morte. Quell’energia non può, a mio avviso, spegnersi nell’immediatezza. Forse è cibo per qualcuno. Se te lo avessi già scritto, scusami per la ripetizione. Buonanotte

  • Io non so se Dio esiste, ma se non esiste ci fa una figura migliore. (Stefano Benni)

    … perchè caro mio tu hai assolutamente ragione in questo post e mi trovo d’accordo con te… però, quando si è deboli e spaventati e poco lucidi, prendersela con qualcuno può servire…

    E’ l’uomo… e che sia per conforto o per rabbia la figura di Dio serve anche a questo. A crederci. A non crederci. In fondo non c’è grande differenza.

    Un bacio scomunicato.



  • All’insegna del cattivo tempo ufff…ufffffff…….:-))))
    Buona giornata caro Wolf…
    bacione**
    Anna..

  • Io invece credo che anche aprire e mantenere così vivo questo blog da parte tua è un atto di “fede” ma forse la parola più giusta sarebbe ottimismo, che chi vuole, chi cerca può trovare un senso a ciò che fa e ciò che è non trovi? Fede laica e non trascendente d’accordo ma sempre fede…
    Grazie dei tuoi auguri nel messaggio, ma dimmi come la vedi la questione? Inizio o no quello che vuole la mia amica?

  • ciao wolf, come stai?
    io sto passando un periodo un po’ cosi’…speriamo passi

    un bacio da anna

  • x jouy: no, cara, non me l’avevi gia’ scritto :) Sembra un concetto interessante il tuo, per lo meno mi incuriosisce… Attendo di saperne di piu’! :D

    x Sofia: prendersela con qualcuno ma anche confidare in qualcuno. A volte si avverte quasi la necessita’ di mettersi nelle mani di qualcuno che si suppone aver la capacita’ di salvarci :)
    Grazie, un bacio dello stesso tipo anche a te! :D

  • x Anna: grazie cara, buon inizio settimana! :)
    Il tempo fa schifo anche qua… ma tanto oggi sono in ufficio, sicche’… :D

    x Camelia: carina questa idea del falso avatar+link :D Interessante…
    Buona settimana anche a te :)

  • x affabile: non credo che la parola sia giusta sia “fede” e nemmeno “ottimismo” :) Forse e’ semplicemente desiderio di condivisione :)
    Riguardo alla tua domanda… non so se un blog ad hoc andrebbe bene, forse basterebbero dei post con l’indicazione della categoria :)
    Ma e’ solo un’idea, eh! ;)

    x annaxs: diciamo che non riesco proprio a passare un lungo periodo sereno, capita sempre qualche improvviso ostacolo. Ma ho passato di peggio :)
    Passera’ anche per te, cara, tranquilla ;) So che puo’ sembrare consolatorio, ma davvero cio’ che non ci ammazza ci fortifica :D Almeno se sappiamo cogliere quanto esso porta con se’ :)
    Un bacione! :*

  • Direi che sono d’accordo con tutto quello che hai scritto. La nostra mente limitata ha creato un immagine di Dio come se si trattasse di una persona, ma così non è. Dio non è una persona: è l’essenza del mondo…è l’universo, energia che ha generato tutto. Le Sacre scritture usano i simboli per raccontare i vari fatti anche perchè, al tempo in cui fu scritta ad esempio la Bibbia (che fra l’altro era stata originariamente tramandata oralmente), la gente era quasi tutta analfabeta e non avrebbe capito la complessità di certi argomenti. Poi, come sappiamo, qualcuno ha approfittato delle molteplici interpretazioni dell’Antico e del Nuovo Testamento (stessa cosa vale per altre religioni) per plasmare il tutto a proprio vantaggio. Credo non sia necessario che dica chi ha fatto questo.
    Bello e profondo questo post ;)
    Buon inizio settimana!

  • Brava Rossana, concordo in pieno ;)
    Buon inizio settimana anche a te!

  • pioviggina, poi esce il sole.. la Natura non si cura del tempo variabile va avanti bellissima e perfetta
    un abbraccio :)

  • Son stato nominato.
    Mi esimio dal commentare.
    Ti ringrazio di aver approfondito un’idea offerta alla discussione.

  • x daphnee: eheheh la Natura E’ il tempo variabile :D
    O meglio, e’ anche quello ;)
    Abbraccio :)

    x CapeH: be’, in un certo senso e’ partito tutto da te! Non ne sei orgoglioso? eheheh
    Ciao caro :)


  • GUARDA TE LO DICO CON IL CUORE IN MANO…
    SE NON FOSSI GIà SPOSATA TI SPOSEREI LA PENSI ESATTAMENTE CME ME, UN CARO ABBRACCIO…

    BUONA SERATA

  • ahahahah grazie cara, chissa’… forse in un’altra vita. Si dice cosi’, vero? :D
    Un abbraccio! :)

  • Grazie Debby :) Buonanotte anche a te! :)

  • Sai che mi sono trovata in difficoltà a rispondere ad un quesito analogo posto da mia figlia, 9 anni…. ma Dio esisteva prima della creazione del mondo? ma il mondo l’ha creato Dio? ma Dio chi l’ha creato?
    Ho dato risposte vaghe e poco convincenti… :)

  • eheheh che strano che ti sei trovata in difficolta’ di fronte a domande cosi’ semplici! :D :D

    Se dovessi rispondere io direi che Dio E’ tutto, universo e mondo compreso. Quindi, si’, esisteva gia’ prima del mondo; si’, l’ha creato lui, nel senso che il mondo e’ fatto di lui, esso ne e’ l’energia, e dunque la materia, che lo compone.
    L’ultima e’ la domanda piu’ difficile :D Ehm… direi che Dio non e’ stato creato perche’ e’ sempre stato, anche se questo e’ un concetto davvero difficile da immaginare e comprendere :D

  • Scusami se non leggo, adesso, tutti i 60 commenti, diversi dei quali, tra l’altro, sono tue aggiunte. Ma salvo tutta questa pagina sul mio disco, perchè è molto preziosa.

    Quanto tempo è che aspettavo una riflessione così, su Dio…

    Ciao FantasmaDiLupo, sei semplice e speciale.



  • Buongiorno Wolf….
    Bacio**
    Anna..

  • x messier: grazie caro :) Comunque non e’ che te li devi leggere proprio tutti, eh! :D
    Un abbraccio!

    x Anna: buongiorno a te :) Hai visto che hai scelto la stessa immagine di Rossana al numero 50? :D

  • Ehh..io credo in Dio…non gli do un nome ma credo in Lui.
    E lui nn ha colpa se l’uomo fa caxxate:D(passatemi il termine poco leggiadro)
    Gli Antichi erano molto saggi;)
    E cmq…6 fra gli invitati!Passa da me oggi:)Bacio,Godiva^^

  • x Godiva: eh, ma non sempre l’uomo puo’ evitare i colpi del caso, per quanto saggiamente esso si muova :)
    Ok, appena posso arrivo :)

    x Debby e Tamango: grazie care, buona serata a voi! :)

  • Buon pomeriggio Wolf e un abbraccio forte forte..
    A presto e un sorriso

  • Ehmmmmmmmmmmmmm mi dispiace non ci avevo fatto caso..Perdonata? :-) )
    Buona serata Wolf un bacio**
    Anna..

  • Sono anni che mi pongo questa domanda ed ancora non riesco a darmi una risposta e probabilmente non me la darò mai. Non ho un concetto come ce l’hai tu, non riesco a credere che ci sia e non riesco a credere che non ci sia!!
    Un abbraccio :) )

  • x Lianne: buona serate e buona notte a te, Lianne :)

    x Anna: ahahah ma mica te l’ho fatto notare per bacchettarti, anzi… si vede che era significativo! ;D
    Bacione cara :*

    x Dupont: ma guarda che piu’ o meno siamo li’, eh! ahahah
    Abbraccione! :)

  • Talmente intenso il concetto e la domanda che meriterebbe tutti gli anni che mi restano per rispondere. Sono piu’ o meno sulla lunghezza d’onda del post che hai riferito

  • ahahah ma io infatti mica ho terminato di interrogarmi, eh! ;D

  • Una fede darwiniana…direi :-)

    Perdonami questa semplificazione ardita, la mia, di un ragionamento complesso e il tono ironico non vuole sminuire l’impegno di una ricerca personale che ogni essere umano dovrebbe fare e che va rispettata.

    Io non credo proprio che la scienza possa darci delle risposte.. la conoscenza non ci salverà, l’amore forse si :-)

    Wolfghost, se ti scomunicano non ti preoccupare… se ti disconnettono invece mi preoccupo io :-)

    ciao.

  • Sei già andato o posso venire con te al vaticano? :-)
    Quello che sopporto poco della religione cristiana ( ehmm ci sono molte altre cose, a dire il vero) è proprio l’aver messo l’uomno al centro dell’universo dimenticandosi del rispetto per tutto il resto del mondo.
    ciao

  • x zerodigit: panteistica piu’ che darwiniana :) Ma… forse la prima include in qualche modo la seconda ;)
    La scienza, nel corso dei secoli, ci ha gia’ dato molte risposte, non e’ cosi’? :) E prima o poi ne dara’ di altre, ancora piu’ importanti.
    Ma… in fondo spesso non fa’ altro che confermare conoscenze che, seppure non provate scientificamente, affondano le loro radici molto indietro nel tempo. Quindi qualcosa possiamo gia’ fare, per conto nostro, senza necessita’ di aspettare la scienza.
    Anche perche’ probabilmente noi saremo gia’ morti quando ci arrivera’! :D
    Grazie per il complimento :)

  • x Kat: be’, io non credo che il primo cristianesimo fosse proprio cosi’… Ma l’interpretazione e soprattutto l’applicazione delle parole del Cristo sono andate via via deteriorandosi nel passare dei secoli…
    Un abbraccio! :)

  • Io non so quando il cristianesimo è cambiato ma penso davvero molto tempo fa… Trovo il vangelo un libro mlto bello da leggere con molta attenzione e molte volte. Ma fra il vangelo e la chiesa c’è un pò di differenza… e non solo da ora,forse da quando ha cominciato la sua strada per il potere dimenticandosi che Gesù era un povero fra i poveri… dimenticandosi che l’uomo è un essere meraviglioso ma che fa parte, come dici tu, di un sistema molto più complesso che non è stato fatto a suo uso e consumo. Condivido molto la tua visione soprattutto che dio è in ognuno ed ovunque…basta tendere l’orecchio per sentirlo e guardare per vederlo, ogni giorno, ogni attimo… ma forse è meglio smettere per evitare inutili polemiche :-)
    buona notte

  • Ciao cara :) Sono totalmente d’accordo con le tue parole ;)
    Un abbraccio! :)

Lascia un Commento